Jeff Bezos, l’uomo da 150 miliardi. È giusto così?

In questi giorni non si sta parlando di altro: Jeff Bezos, fondatore di “Amazon”, il negozio online più grande di sempre, è l’uomo più ricco al mondo. La rivista “Forbes”, infatti, lo colloca al primo posto nella classifica degli uomini più ricchi al mondo con un patrimonio stimato di circa 150 miliardi di dollari, davanti a Bill Gates (95 miliardi) e Warren Buffett (83 miliardi). Inoltre, il buon Jeff è anche l’uomo più ricco dal 1982 considerando i vari indici di inflazione che porterebbero Bill Gates a ben 149 miliardi di dollari, ovvero uno meno rispetto al CEO del colosso dello shopping online (senza però considerare i tanti miliardi di dollari donati in beneficenza del creatore di microsoft). E’ importante focalizzarsi, però, su un dato che ci fornisce la società “Oxfam International”, che mette in evidenza la differenza di ricchezza che vi è tra i diversi cittadini del pianeta; infatti, l’80% della ricchezza mondiale è detenuto solo dall’1% della popolazione. Secondo voi, quanto è corretto ciò? Naturale conseguenza del capitalismo e reali meriti degli imprenditori o squilibri economici che è importante risolvere per il miglioramento dell’economia mondiale?

-Andrea Bruno